Afte - dentista parma

 Le afte, vediamo cosa sono…

Le afte sono lesioni a carico della mucosa orale, possono presentarsi sulle guance, sulla parte interna delle labbra, sul palato e possono essere molto fastidiose.
Sono piccole ulcere che di solito si presentano di forma circolare con la superficie di colore biancastro e con il margine esterno eritematoso.
Le afte sono molto comuni nei bambini ed in età adolescenziale, provocano dolore e difficoltà nella masticazione soprattutto di alimenti acidi, piccanti e sapidi che ne accentuano la sintomatologia dolorosa.

Da cosa sono provocate le afte?

Le afte possono essere causate da molteplici fattori come ad esempio carenze vitaminiche ed in particolar modo di vitamina B12, B9, ferro, zinco e acido folico.

Possono insorgere a causa di un’alimentazione a base di cibi troppo piccanti o troppo acidi, ma anche a causa di trauma delle mucose; se ad esempio siete portatori di apparecchi ortodontici, lo sfregamento di alcune parti di metallo sulle mucose potrebbe far comparire delle afte, ma anche la presenza di otturazioni debordanti o denti con il margine spezzato o protesi non congrue, potrebbero provocare queste piccole ulcere.

In alcuni casi, soprattutto per quanto riguarda i bambini, possono essere provocate da batteri portati in bocca in maniera accidentale tramite oggetti o mani sporche.

Cambiamenti ormonali, ciclo mestruale, periodi di forte stress, influenze o malattie infiammatorie come il morbo di Crohn possono essere altresì cause delle afte.

Particolare attenzione deve essere posta nel caso in cui queste ulcere si verifichino in maniera regolare e siano di grandi dimensioni in quanto potrebbero essere il campanello d’allarme per patologie più importanti come deficit immunitari o intolleranze alimentari come ad esempio la celiachia.

Come si curano le afte?

Normalmente le afte guariscono spontaneamente nell’arco di 5/6 giorni dalla loro comparsa, in alcuni casi, possono impiegare anche 10 giorni prima di guarire totalmente pertanto non è necessario l’utilizzo di alcun farmaco.

Per alleviare il dolore, consigliamo di utilizzare degli appositi gel o colluttori che creano sopra alla lesione un microfilm protettivo e migliorano la sintomatologia dolorosa soprattutto durante i pasti.

I consigli IQ per prevenire le afte

Per prevenire le afte, consigliamo innanzitutto una corretta igiene orale domiciliare, quindi lavare bene i denti dopo ogni pasto principale per circa 2 minuti e passare il filo interdentale almeno una volta al giorno.

Accertarsi che in bocca non siano presenti denti rotti o scheggiati con il margine tagliente che possono ledere le mucose, protesi non congrue o otturazioni deteriorate, nel caso in cui indossiate un apparecchio ortodontico, dopo ogni controllo, prima di lasciare lo studio dentistico passate bene la lingua su ogni attacco per escludere che qualche componente possa ferirvi nei giorni successivi.

Adottate uno stile di vita sano ed equilibrato, prediligete un’alimentazione ricca di frutta e verdura e di cereali.Cercate inoltre di stare lontani da fonti di stress, non solo per limitare l’insorgenza delle afte ma soprattutto per aumentare la frequenza dei sorrisi!

Seguici e metti like: